vuoto
vuoto
vuoto
vuoto
vuoto


[home] - [indice appunti da Carloforte] - [30 luglio 2007]


Appunti da Carloforte
30 Luglio 2007 sottolineatura

Ormai siamo in piena estate, la temperatura diurna è alta ma temperata dal vento di maestrale che soffia imperterrito. Questo procura qualche danno in quanto i pescherecci non possono uscire a pescare e si deve mangiare pesce congelato, comunque buonissimo.

Quest'anno mi sembra che l'afflusso dei turisti sia un po' sotto tono, sicuramente nei prossimi giorni arriveranno i proprietari di case, che non sono pochi; l'anno scorso i francesi erano i visitatori più numerosi, quest'anno sembra che siano gli spagnoli, poi gli inglesi, i tedeschi ed altri avventurosi. Ho l'impressione che la Coppa America a Valencia abbia incrementato la voglia di vela, soprattutto di grandi imbarcazioni.

Continuano gli spettacolini per allietare le serate dei turisti: felicità di molti che ballano e si divertono, mugugni di altri che sono venuti a cercare la quiete e non riescono a dormire per il frastuono.

Ieri ci sono stati gli arrivi di alcuni amici, nativi, figli e nipoti che vivono altrove ma non mancano mai all'appuntamento estivo. Il carlofortino è molto legato alla sua isola ed appena può torna, anche se per pochi giorni; si rivedono gli amici d'infanzia, si contano i sopravvissuti e si conoscono le nuove generazioni.

L'isola si presta molto alla crescita dei bambini ed alla sopravvivenza degli anziani: clima mite, niente inquinamento, pochi pericoli sulle strade; a volte le carrozzine intasano il traffico pedonale, soprattutto quando le mamme si fermano a fare due chiacchiere, ovviamente in una strettoia. Il bello è che lo stesso capita sulle strade: non è inusuale vedere due macchine ferme in centro strada con i conducenti che si parlano dal finestrino, gli altri aspettano ...

Speriamo che in questi pochi giorni arrivino dei turisti, l'isola vive sul turismo, i traghetti pieni di questi giorni portavano gente che ha la casa ed i parenti, contribuendo molto poco all'economia locale.

Carloforte è anche centro nevralgico per molte visite nei dintorni, a partire dal sud Sardegna, il Sulcis, con i suoi panorami, le spiagge, i vini, le miniere, le tracce fenicie, cartaginesi e romane. Le isole Baleari sono a meno di una giornata di navigazione a vela e lo stesso per la Tunisia.

Venite a visitarci, ne vale la pena. fine

Sandro Emanuelli


vuoto