vuoto
vuoto
vuoto


Benedetto XV,
Giacomo Della Chiesa sottolineatura

Benedetto XV° Nasce nel palazzo di villeggiatura di Pegli il 21 novembre 1854 alle ore 09:00. Figlio del Marchese Giuseppe Della Chiesa e della Marchesa Giovanna Migliorati. Viene subito trasferito a Genova per battezzarlo il giorno seguente (22 novembre) nella chiesa di N. S. delle Vigne. Padrino è il Marchese Giacomo Spinola. La madrina è la Marchesa Anna Centurione. Il sacerdote è Gio. Batta Cardinali. I nomi imposti al battezzato sono: Giacomo, Paolo e Gio. Batta.

stemma vaticano Diviene auditore del Cardinale Rampolla alla Nunziatura di Madrid (1883-1887). Dal 1901 al 1907 è sostituto alla Segreteria di Stato. Arcivescovo di Bologna nel 1907 e poi Cardinale nel 1914. Il 3 settembre 1914 viene eletto Sommo Pontefice. Si prodiga per porre rimedio ai mali del I° conflitto mondiale ma gli appelli per la pace vengono discordemente interpretati.

targa riferita a Benedetto XV° In campo diplomatico migliora i rapporti con lo Stato Italiano e ristabilisce relazioni con Inghilterra, Francia e Olanda.

Erige 2 Delegazioni Apostoliche, 8 Arcivescovadi, 25 Vescovadi e 29 Vicariati. Opera numerose beatificazioni e canonizzazioni inclusa quella relativa a Giovanna d'Arco.

Il grande impegno dimostrato durante la guerra viene ricordato ad Istanbul dal monumento eretto dai turchi con l'iscrizione:

AL GRANDE PONTEFICE
DELL'ORA TRAGICA MONDIALE
BENEDETTO XV
BENEFATTORE DEI POPOLI
SENZA DISTINZIONE
DI NAZIONALITA' E DI RELIGIONE
IN SEGNO DI RICONOSCENZA
L'ORIENTE
1914 - 1919 fine


Istanbul e il ricordo del Grande Pontefice
sottolineatura

monumento a Benedetto XV A pochi giorni (15/11/03) dall'inaugurazione del monumento al Pontefice davanti al "Palazzo del Papa", grazie al fondamentale aiuto dell'Istituto Italiano di Cultura di Istanbul, il racconto della storia del "Pontefice pegliese" si è potuto arricchire delle foto del monumento di Istanbul.



link attivo prosegue ...


la nascita di Benedetto XV
due tesi a confronto sottolineatura

L'indicazione del luogo di nascita di Giacomo Della Chiesa costituisce ancora oggi un argomento controverso. Due tesi si contrappongono: la prima vuole come casa natale il Palazzo sito in Salita S. Caterina a Genova centro, la seconda invece il Palazzo in Piazza Giacomo Della Chiesa in Pegli.

link attivo prosegue ...


le foto della statua di Benedetto XV° a Pegli
sottolineatura

link interno vista complessiva del monumento
link interno ingrandimento sulla figura del Pontefice
link interno vista di scorcio
link interno scritta sulla base del monumento


immagini varie
sottolineatura

Enciclopedia Moderna Italiana 1935 Casa Editrice Sonzogno Milano Edgardo Baldi Aldo Cerchini "... Giacomo Della Chiesa (Pegli, 1854 - Roma, 22 gennaio 1922) ..."

Enciclopedia Moderna Italiana
1935
Casa Editrice Sonzogno Milano

vuoto

ringraziamento al teologo G. Parodi 14 luglio 1904 ... ringraziamento di Giacomo Della Chiesa al Teologo G. Parodi per quanto scritto sul "Cittadino" in ricordo della madre deceduta.

vuoto

articolo di giornale, nomina Benedetto XV Articolo di giornale conservato dal Teologo G. Parodi relativo alla nomina di Giacomo Della Chiesa a Pontefice.

vuoto

stemma del Pontefice Benedetto XV Stemma del Pontefice Benedetto XV

vuoto

monumento funebre di Benedetto XV Monumento a Benedetto XV nella cripta di S. Pietro, opera dello scultore Prof. Giulio Barberi donato dai bolognesi

vuoto

statua dell'Immacolata a Pegli, dono di Benedetto XV Statua dell'Immacolata dono del Papa Benedetto XV
[Pegli piazzale della parrocchia S. M. Immacolata]

vuoto

statua dell'Immacolata a Pegli, dono di Benedetto XV "... munifico dono di Papa Benedetto XV ..."

vuoto

busto di Benedetto XV e targa "Benedetto Papa XV
di questa parrocchia
benefattore munifico"


Santa Maria delle Vigne, la chiesa del battesimo
sottolineatura

Benedetto XV° - ritratto Benedetto XV° - busto Benedetto XV° - targa


Carrosio ed il ricordo di Benedetto VX
sottolineatura

lapide commemorativa a Carrosio "Qui soggiornò fanciullo
Giacomo Della Chiesa
Benedetto XV
(1854 - 1922)
discendente
dai feudatari di Carrosio
22-07-2005"

vuoto

piatto commemorativo Piatto commemorativo dono al Comune di Carrosio della Famiglia Gavotti

vuoto

gonfalone del Comune di Carrosio Gonfalone del Comune di Carrosio

vuoto

palazzo del Comune di Carrosio ex Castello della Famiglia feudataria Palazzo del Comune di Carrosio ex Castello della Famiglia feudataria


Santuario N. S. della Guardia
sottolineatura

targa e busto al Santuario N. S. della Guardia "Benedetto XV
genovese
svolse ammirevole opera
di pace nella guerra mondiale
di carità nella conseguente miseria
di affermazione del diritto delle genti
nella società nuova
con la fondazione del Clero indigeno
creò la base del moderna evangelizzazione
amò questo Suo Santuario cui conferì
la dignità di Basilica
1914 1922"

vuoto

targa al Santuario N. S. della Guardia "A far paga la Sua tenera pietà
di Pontefice e di Genovese
verso la Celeste Guardiana
BENEDETTO XV
gloriosamente regnante
questo caro Santuario
ove sacerdote peregrinò devoto
ove porse ai fedeli la parola di vita
volle innalzato a dignità di Basilica
l'VIII marzo MCMXV (8/3/1915)
e in esso privilegiato ogni altare
quello compreso
della cappella dell'Apparizione
e al pellegrino chi ai piè di Maria
reciti tre ave pel Sommo Pontefice
concessa l'Indulgenza di trecento giorni
TOTIES QUOTIES
interprete della viva riconoscenza
dei Liguri tutti
cui tanta generosità del loro Papa
sarà sprone novello
all'amore della Madonna della Guardia
la Masseria
presente Mons Arcivescovo Lodovico Gavotti
Q.M.P.
il XIII giugno MCMXV (13/6/1915)"

vuoto

targa al Santuario N. S. della Guardia "Al glorioso figlio di Genova
Benedetto XV P.M.
che ad abbellire di nuova gemma
il santuario del suo cuore
elevò
a dignità di basilica
questo tempio
in testimonianza di grato animo
questo marmo
è dedicato"


vuoto